Pubblicizzare mediante insegne, targhe professionali, vetrofanie, ecc.

Pubblicizzare mediante insegne, targhe professionali, vetrofanie, ecc.

L’installazione di mezzi pubblicitari di qualsiasi tipologia, allo scopo di effettuare pubblicità in una delle forme previste, è soggetta alla preventiva autorizzazione da parte dell’Amministrazione comunale, anche nel caso in cui la pubblicità che si intende effettuare sia esente dal pagamento dell’ICP.

Tutti coloro che sono interessati a pubblicizzare la propria attività (insegne d’esercizio) o soggetti terzi che hanno necessità di esporre messaggi pubblicitari a carattere temporaneo (fino a tre mesi) o triennale (fino a tre anni), su suolo o area pubblica o privata ed edifici di proprietà privata visibili dalla pubblica via, devono presentare domanda di autorizzazione per mezzi pubblicitari come previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495, art. 53 e dal Piano generale dei mezzi pubblicitari con abaco delle distanze e zonizzazione.

Approfondimenti

Collocazione del mezzo pubblicitario ed enti terzi

Per mezzi pubblicitari installati lungo le strade è necessario ottenere l’autorizzazione da parte dell'ente proprietario della strada.

All'interno dei centri abitati la competenza è del Comune, salvo il preventivo nulla osta tecnico dell'ente proprietario se la strada è statale, regionale o provinciale (Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285, art. 23, "Nuovo codice della strada").

All'esterno dei centri abitati la competenza è dell'ente proprietario della strada (Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285, art. 23, "Nuovo codice della strada").

Quando i manufatti sono inoltre visibili da un'altra strada di un ente diverso, è necessario ottenere il preventivo nulla osta dell'ente competente (ad esempio ANAS, Ferrovie dello Stato, ecc.).

Mezzo pubblicitario installato su edificio o in area tutelata come bene culturale

Se il manufatto è installato su edificio o in area tutelata come bene culturale è necessario ottenere apposita autorizzazione (Decreto legislativo 22/01/2004, n. 42, art. 49).

Mezzo pubblicitario installato nell'ambito e in prossimità dei beni paesaggistici

Se il manufatto è installato nell'ambito e in prossimità dei beni paesaggistici indicati dal Decreto Legislativo 22/01/2004, n. 42, art. 134  è necessario ottenere apposita autorizzazione (Decreto Legislativo 22/01/2004, n. 42, art. 153). 

È esclusa da questo obbligo l'installazione all’interno dello spazio vetrina o in altra posizione a ciò preordinata, la sostituzione di insegne esistenti autorizzate, con altre delle stesse dimensioni e posizione. L’esenzione dall’autorizzazione non riguarda le insegne e i mezzi pubblicitari a messaggio o luminosità variabile. (Allegato A, punto A. 23 del Decreto del Presidente della Repubblica 13/02/2017, n. 31).

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 11/03/2020 15:19.51